Logo
Le apparizioni della Vergine di Guadalupe
18 Gen 2019

Le apparizioni della Vergine di Guadalupe

Post by Administrator

Secondo la tradizione, tra il 9 ed il 12 dicembre del 1531, su una collina nei pressi dell’attuale Citta del Messico la Vergine Maria apparve ad un uomo di nome Juan Diego. Dopo essersi convinto della veridicità delle apparizioni il vescovo del luogo ordinò la costruzione di una chiesa intitolata a Nostra Signora di Guadalupe.

Nostra Signora di Guadalupe

Nostra Signora di Guadalupe

Era l’inverno del 1531, esattamente dieci anni dopo che i conquistadores di Hernàn Cortés avevano raso al suolo la grande città di Tenochtitlàn (al posto della quale gli spagnoli costruirono poi Città del Messico), distruggendo templi e santuari per affermare il proprio dominio e la propria religione.

Il cinquantenne Juan Diego, uno delle migliaia di Aztechi convertiti al cristianesimo, si trovava un giorno sulla cima delle Tepeyac, a nord di Città del Messico, nel luogo dove prima sorgeva un tempio dedicato a Tonantzin, la dea azteca della terra e delle messi, quando all’improvviso gli apparve una bellissima giovane donna, circondata da una nebbiolina dorata.

Ella lo invitò ad andare a dire al vescovo che era la Vergine Maria e che desiderava che si costruisse una chiesa in quel luogo. Impaurito, l’uomo si recò dal vescovo Juan de Zumarraga, il quale lo ascoltò con interesse, ma rimase perplesso. Tornando a casa, Juan passò di nuovo sul colle Tepeyac, dove lo attendeva la giovane donna, che lo rimandò dal vescovo. Questi insistette per avere un segno dell’apparizione e l’uomo, confuso, riferì il messaggio alla misteriosa signora.

Il giorno dopo, mentre Juan si avvicinava al colle, la donna gli apparve di nuovo, dicendogli di cogliere le rose che crescevano sulla cima e di portarle al vescovo. Egli era certo che non ci fossero rose lassù, poiché né il luogo, né la stagione erano quelli adatti. E invece ne trovò alcune, che la donna pose nel mantello che indossava.

Quando Juan dispiegò il mantello davanti al vescovo, le rose caddero a terra e sulla superficie stessa del mantello si vide apparire un’immagine della bellissima donna. Finalmente convinto, il vescovo fece costruire immediatamente una chiesa sul colle Tepeyac, dedicandola a Nostra Signora di Guadalupe, a ricordo di un analogo santuario in Spagna.

La Vergine che faceva nascere le rose in inverno divenne patrona del Messico e nel 1538 la sua immagine miracolosa favorì la conversione di otto milioni di Indios. Il mantello di Juan Diego è conservato, in una cornice d’oro, nella basilica di Nostra Signora di Guadalupe, una chiesa nuova sul colle di Tepeyac, terminata nel 1976. C’è, fra gli storici, chi ritiene che l’immagine della Vergine sia un falso, creato per promuovere il cristianesimo nella regione; nonostante ciò essa è tuttora oggetto di venerazione, soprattutto il 12 dicembre, anniversario del miracolo.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0
Tags: , , ,