Logo
Tecnologie militari segrete e comparsa degli UFO
27 Dic 2016

Tecnologie militari segrete e comparsa degli UFO

Post by Administrator

La Seconda Guerra Mondiale ha contribuito alla nascita e allo sviluppo di numerose tecnologie militari segrete. Molti studiosi sostengono che l’improvvisa comparsa sulla scena mondiale degli UFO, nel 1947, non abbia nulla a che vedere con l’esistenza di forme di vita aliene ma sia una semplice conseguenza dello sviluppo di tali tecnologie.

Tecnologie Militari Segrete

Tecnologie Militari Segrete

Da molti anni sono state avanzate teorie che cercano una spiegazione di natura terrestre per comprendere la natura degli UFO. La corrispondenza fra l’avvento del moderno disco volante che fece la sua comparsa nell’estate del 1947 e i successivi progressi delle tecnologie militari segrete (sia sovietiche sia occidentali), secondo queste teorie, è semplicemente troppo straordinaria per essere ascrivibile ad una semplice coincidenza.

In effetti, fonti sparse indicano che la Luftwaffe di Hitler, che impiegò il primo caccia a reazione, lavorò febbrilmente allo sviluppo di una gamma di armi aeree ultra segrete negli ultimi giorni della Seconda Guerra Mondiale. Secondo un rapporto diffuso il 13 dicembre 1944 da Marshall Yarrow, un corrispondente della Reuter, “I tedeschi hanno prodotto un’arma segreta in clima con le festività natalizie. Il nuovo apparecchio, che apparentemente è un’arma di difesa aerea, assomiglia alle palle di vetro con cui si adornano gli alberi di Natale. Questi oggetti sono stati visti sospesi nel cielo del territorio germanico, a volte isolati e a volte a gruppi. Sono di colore argento e sembrano trasparenti“.

Le “palle di Natale volanti” erano i caccia Foo Fighters famosi durante la seconda guerra mondiale, oppure gli ingegneri nazisti avevano sviluppato qualcosa di ancora più sofisticato? Lo scrittore italiano Renato Velasco è favorevole a questa seconda teoria. Egli sostiene che i tedeschi crearono una macchina volante a forma di disco piatto che chiamarono Feuerball, ovvero “palla di fuoco”. Essa fu impiegata sia come dispositivo antiradar, sia come arma di guerra psicologica contro le forze alleate.

Una versione perfezionata, il Kugelblitz, o caccia “fulmine globulare” sostituì il motore a turbina alimentato a benzina del Feuerball con un motore che impiegava la propulsione a reazione. Secondo Velasco il Kugelblitz fu il primo aeromobile capace di “sollevamento a reazione” ossia di decollo ed atterraggio verticale. Esso fu disegnato da Rudolph Scriever e, a quanto risulta, fu fabbricato nello stabilimento della BMW presso Praga nel 1944. L’apparecchio effettuò il suo primo volo nel febbraio del 1945 al di sopra del vasto complesso di ricerca sotterraneo di Kahla, nella regione tedesca della Turingia.

Era in questa stessa zona, sui Monti Harz, che secondo fonti storiche Hitler intendeva opporre la sua ultima resistenza, grazie a un formidabile spiegamento di “tecnologie militari segrete” che il comandante della Luftwaffe, Goring, aveva ripetutamente promesso. I nazisti non ebbero il tempo di completare il loro arsenale. Ma se i sovietici o qualche altra potenza riuscirono ad impadronirsi della tecnologia del disco volante, è possibile che ciò abbia condotto alla sperimentazione e allo sviluppo di qualcosa che diede inizio alla sequela di avvistamenti UFO a partire dal 1947.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0
Tags: , , ,